“Un paio d’ali per volare”

0
16

La storia di Marianna, che lascia il Salento per la Toscana dove lavorerà come insegnante e dove incontrerà l’amore, si svilupperà anche attraverso sofferenze e dolori. All’improvviso “la giovane donna dai capelli colore del grano” dovrà fare i conti con una situazione difficile che la porterà di nuovo nella sua terra natia.

Marianna è la protagonista di “Un paio d’ali per volare”, romanzo di Anna Maria De Filippi.

Oggi a Sannicola la presentazione del libro. L’appuntamento è presso la Sala Frantoio Ipogeo, in Via Roma 112, alle 18.30.

Introdurrà la serata Cristina Lezzi responsabile del Tribunale dei Diritti del Malato di Casarano; porgeranno il saluto: il sindaco di Sannicola Cosimo Piccione e il presidente della Pro LocoSannicola-Lido Conchiglie Andrea Vaglio, presenterà il volume il prof. Luigi Congedo, sarà presente l’editore Claudio Martino.

Il libro: Marianna Deppi, giovane donna dai capelli colore del grano, lascia la sua terra, il Salento, lì dove la luce del sole inonda di splendore le case bianche digradanti verso il mare azzurro, per iniziare la sua nuova ed incerta vita di insegnante nelle altrettanto incantevoli terre della Toscana, a Pisa. L’incontro con il ricco e affascinante conte Dino Grino sconvolge piacevolmente i suoi giorni e lei, novella Cenerentola, si lascerà travolgere dal sentimento puro e profondo di quell’amore di fiaba. Ben presto però, un evento imprevisto dai risvolti incredibili la costringerà ad affrontare situazioni paradossali di sofferenza e dolore che la riporteranno nella sua terra d’origine.

Marianna, donna dagli alti valori, crede nell’amore, nella gente, nella giustizia e la vita le regala ancora nuove occasioni di felice serenità. Ma non solo. Siamo alla fine degli Anni Sessanta, la rivoluzione dei costumi è in atto e Marianna è vera e audace protagonista del suo tempo: non incline all’omologazione e all’ingiustizia che serpeggiano nella società (e in particolare nell’ambito lavorativo), la nostra eroina cade, si rialza e indossa l’armatura di Pentesilea per combattere contro coloro che tentano di affossare il suo semplice, sacro diritto di esistere. (In copertina “Volo di Farfalle” acrilico su tela, Massimo Ricchiuto).

L’autrice: Anna Maria De Filippi (Casarano 1946) ha lavorato a lungo nella P.I., fino al suo pensionamento, come insegnante prima e in amministrazione poi. Si occupa da sempre di volontariato ed è attivamente impegnata con l’associazione Cittadinanzattiva e Il Tribunale dei diritti del malato. Per Ed. Esperidi, nel maggio 2018, ha pubblicato il saggio “Chi ha meno può dare di più. La mia storia, un’altra storia, la nostra storia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui