Sesta edizione per l'Otranto Film Fund Festival: ecco il programma

1
166

“Cinema e Territori” è il tema affrontato quest’anno nella sesta edizione dell’ “Offf – Otranto film fund festival”, che si terrà dal 12 al 14 settembre.
Ad accogliere i cinefili sarà la splendida cornice del Castello Aragonese e di Porta Alfonsina (già set cinematografici), dove andranno in scena tre serate di: workshop, dibattiti sul cinema, incontri culturali, proiezioni, educational tour e percorsi esperienziali con registi, attori e critici cinematografici, per raccontare il rapporto tra cinema e territorio.
OFFF da sempre si è proposta come rassegna delle migliori produzioni cinematografiche internazionali realizzate con il sostegno di Film Fund Regionali e Film Commission, attori che rappresentano un tassello fondamentale del sistema di finanziamento dell’audiovisivo costituendo un legame forte tra le regioni e le produzioni cinematografiche che, con la settima arte, valorizzano le specificità dei singoli territori: il loro ricco patrimonio di storie, luoghi, identità.
Anche per l’edizione 2014 si riconferma l’assegnazione del Premio Cinema e territori attribuito all’opera cinematografica che meglio ha documentato il rapporto tra cinema e storia culturale, sociale, politica ed economica dei territori cui fa riferimento.
“Gli accordi internazionali siglati ad OFFF inerenti la cooperazione culturale segnano un traguardo importante per il festival che persegue l’obiettivo di sviluppare network tra istituzioni europee al fine di promuovere la coproduzione e la circolazione delle opere audiovisive realizzate con il sostegno di film fund e film commission – afferma Chiara Coppola, direttrice artistica del festival -. L’idea di una rassegna, quale OFFF, che promuova e celebri le opere (lungometraggi, documentari, cortometraggi) prodotte con il sostegno dei fondi territoriali scaturisce da almeno tre considerazioni: l’importanza dei film fund e delle film commission dal punto di vista organizzativo, finanziario e delle politiche culturali; il loro ruolo nell’affermazione di una nuova generazione di autori e di un nuovo cinema a livello europeo; la capacità di coordinarsi con le politiche per lo sviluppo e la valorizzazione dei territori, non soltanto da un punto di vista turistico, ma anche con riferimento al patrimonio di storie, identità e diversità culturali delle Regioni Europee”.
PROGRAMMA
Venerdì 12 settembre
Sezione ‘European and international landscape’
ore 18.30 Workshop: ‘La cooperazione culturale per la costruzione della pace nell’area euro-mediterranea. Giornalisti e istituzioni a confronto’, iniziativa promossa da la Fondazione Apulia Film Commission e Premio Internazionale Giornalisti del Mediterraneo. Interverranno:
S.E. Mai al Kaila (Ambasciatrice dell’Autorità Palestinese in Italia),
On.le Mirela Kumbaro (Ministro della Cultura – Albania),
Nichi Vendola (Presidente Regione Puglia),
Silvia Godelli (Assessore al Mediterraneo e alla Cultura – Regione Puglia),
Antonella Gaeta (Presidente Apulia Film Commission),
Marilù Lucrezio (TG1 Rai),
Ilitr Butka (Presidente Centro Nazionale di Cinematografia Albanese),
Modera: Lino Patruno (editorialista).
A seguire, firma del protocollo d’intesa per la cooperazione culturale nel settore dell’audiovisivo tra Apulia Film Commissione e il Centro Nazionale di Cinematografia Albanese.
Tra le istituzioni e i giornalisti presenti ad Otranto in occasione del workshop: Hassan Abouyoub (Ambasciatore del Regno del Marocco in Italia); Martin Micallef (Malta News Agency); Roberto Gervaso (giornalista e scrittore); Soufiane Ben Farhat (La Presse de Tunisie); Zouhir Louassini (Rai News 24); Ugo Bassi (Direttore della Commissione Europea DG Mercato Interno); Carmen Lasorella (Rai); Armando Massarenti (Il Sole 24 Ore); Giovanni Valentini (La Repubblica); Angelo Rossano (Corriere del Mezzogiorno); Michele Sasso (L’Espresso); Daniele Bellocchio (Nigrizia); Vincenzo Mattei (Al Jazeera); Kami Fares (Repubblica.it); Paola Nurnberg (Radio Televisione Svizzera); Luciana Borsatti (Ansa e AnsaMed); Massimiliano Menichetti (Radio Vaticana); Marco Cesario (Linkiesta); Nicoletta Masetto (Il Messaggero di Sant’Antonio).
Omaggio al dialogo interculturale
ore 20.30 ‘Ameluc’ di Mimmo Mancini, introdotto da Mimmo Mancini e Paolo Sassanelli.
A seguire proiezione del film ‘Ameluc’, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission.
ore 22.30 ‘Smetto quando voglio’ di Sydney Sibilia, realizzato con il sostegno della Regione Lazio (fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo).
Sabato 13 settembre
ore 09.00 OFFF Movie tour
Itinerario ciclo/cine-turistico tra le location cinematografiche della Terra d’Otranto in collaborazione con l’Associazione Salento bici tour e l’Associazione Italiana Architetti del Paesaggio-Sezione Puglia.
L’itinerario prevede il seguente percorso:
Saluti introduttivi: Tiziana Lettere (presidente AIAPP-Puglia), un referente di Apulia Film Commission e Chiara Coppola (OFFF),
Porta Alfonsina (set di “Una Donna per amica” di Giovanni Veronesi),
Porta Terra (set della serie televisiva “Elisa di Rivombrosa” di Th Torrini),
Valle dell’Idro, con visita alla cripta basiliana e all’azienda agricola “Le Costantine”,
Parco megalitico di Giurdignano,
pranzo degustazione presso il forno Caroppo (opzionale: costo 7,00 euro),
Porto Badisco (set del film “Anima gemella” di Sergio Rubini) e sosta caffè con latte di mandorla,
Masseria Cippano (set di “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek),
Otranto: “Casa Posada” e Castello Aragonese (set di “Nostra Signora dei Turchi” di Carmelo Bene).
L’OFFF Movie Tour sarà fruibile in lingua italiana ed inglese.
Ai partecipanti sarà fornito, gratuitamente, l’OFFF movie tour kit.
Ore 19.30 Guest event: Premio Internazionale Giornalisti del Mediterraneo
ore 21.30 Dialogo sul tema “Cinema e Ruralità” con Dario Stefano (Senato della Repubblica), Fabrizio Nardoni (Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari) e il regista Edoardo Winspeare.
Omaggio della ‘Città di Otranto’ a Celeste Casciaro (protagonista del film ‘In grazia di Dio’) conferito da Ugo Rufino (Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia) e presentazione dell’accordo internazionale tra “OFFF e l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia” per la circolazione internazionale delle opere audiovisive inserite in rassegna in Polonia.
Presentazione del Concorso nazionale per opere audiovisive sul tema ‘Cinema e Ruralità’.
A seguire proiezione del film “In grazia di Dio” di Edoardo Winspeare, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission
Sezione Short Film & documentaries
ore 23.30 ‘Leune’ di Giuseppe Pezzulla
Domenica 14 settembre
ore 20.00 Omaggio alla miniserie televisiva ‘Braccialetti Rossi’
Premio Cinema e Territori al produttore CARLO DEGLI ESPOSTI.
‘Le serie televisive e i territori’: dialogo con Carlo Degli Esposti.
Sezione Short Film & documentaries
ore 21.00 “Cratta” di Fausto Romano, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission
ore 22.00 “Thriller” di Giuseppe Marco Albano, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission
ore 22.30 ‘La mafia uccide solo d’estate’ di PIF-Pierfrancesco Diliberto, realizzato con il sostegno della Regione Lazio.
In caso di pioggia la rassegna si svolgerà presso il Castello Aragonese di Otranto (Sala triangolare).
Ingresso libero a tutti gli appuntamenti.
Offf 2014 è un’iniziativa promossa e cofinanziata dal Comune di Otranto,dalla Fondazione Apulia Film Commission, dalla Regione Puglia (Assessorato al Turismo e al Mediterraneo settore attività culturali) e dall’Unione Europea con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O. FESR Puglia 2007-2013.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui