Il Capo di Leuca esposto presso "AF – L'artigianato in fiera"

4
166

​Il Gruppo di Azione Locale “Capo S. Maria di Leuca”, dal 29 novembre all’8 dicembre, sarà presente con uno stand di circa 70 mq alla diciannovesima edizione di “AF – L’Artigiano in Fiera”, la mostra-mercato dedicata all’artigianato di qualità che si svolgerà a Fieramilano (Rho – Pero), dove, grazie al contributo del PSL “Capo di Leuca 2015”, finanziato dal PSR Puglia 2007 – 2013, cinque aziende del Capo di Leuca dei seguenti settori: agroalimentare, ceramica artistica, prodotti da forno e tamburelli,esporranno i propri prodotti.
​La mostra-mercato supererà i 3mila stand espositivi. Su una superficie espositiva di 150mila metri quadrati, si alterneranno odori e sapori dal mondo con 150mila prodotti provenienti da circa 110 Paesi. La fiera offrirà, inoltre, il meglio dell’enogastronomia italiana e internazionale con 60 aree ristoro e degustazione. La rassegna di settore più importante a livello internazionale rimarrà aperta per dieci giorni (ingresso gratuito) fino all’8 dicembre, mantenendo il prolungamento dell’orario (dalle ore 10 alle 22,30) sperimentato con successo nella passata edizione. La grande campionaria sarà suddivisa in aree geografiche: Italia (pad. 1-3, 2-4 e 5), Europa (pad. 5-7), Paesi del mondo (pad. 6-10) con settori dedicati alle diverse regioni, nazioni e continenti.
Nello stand del GAL “Capo S. Maria di Leuca” (Padiglione 4 – Area Puglia – Stand N 118), presente per il secondo anno consecutivo all’evento fieristico, sarà possibile degustare i prodotti agroalimentari tipici del Capo di Leuca, ammirare la lavorazione della ceramica artistica e, in alcuni giorni, ascoltare la tipica “pizzica” grazie ad un gruppo composto anche da Valentina Cariulo e Rocco Luca dei “Tamburellisti di Torrepaduli”. Le esibizioni musicali presso lo stand si svolgeranno fino a domenica 7 dicembre.
Numerose e consistenti le iniziative intraprese dal Gal Capo S. Maria di Leuca nei suoi oltre vent’anni di attività per gli artigiani locali nell’ambito del Programma LEADER, grazie anche a un territorio che vanta una gloriosa e secolare tradizione nel campo dell’artigianato: le belle cose fatte in casa che hanno resistito all’avvento delle macchine e della tecnologia oggi costituiscono un autentico patrimonio.
Quanti giri ha compiuto il tornio per realizzare vasi, piatti, ciotole che sono andati ad abbellire le abitazioni di tutto il mondo. Testimonianza di una delle più antiche tradizioni, tramandatasi da padre in figlio, risalente al popolo messapico, nel Capo di Leuca l’arte della creta lega ricchi motivi popolari a raffinati elementi culturali, di antica religiosità e di animo profano.
Ogni realtà locale si caratterizza per una precisa lavorazione artigianale. I Comuni del Capo di Leuca sono tappe obbligate per chi apprezza l’agroalimentare, la ceramica artistica,i tipici prodotti da forno e Torrepaduli, frazione di Ruffano, per i tamburelli. Storia, tradizione, tipicità, identificazione con gli usi e i costumi della gente del Capo di Leuca; tanti gli elementi che hanno portato il Gal Capo S. Maria di Leuca” a credere e a sostenere questo importante settore dell’economia locale.
“Per il GAL, l’artigianato locale – dichiara Rinaldo Rizzo, presidente del Gal Capo S. Maria di Leuca – è parte integrante della promozione complessiva di un territorio e la produzione artigianale è un elemento importante per la crescita e il consolidamento economico dell’area; per questi motivi continueremo ad attivarci e a sostenere questo comparto che la storia, la tradizione e la cultura hanno permeato con un territorio ricco di bellezze naturali e ambientali”.

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui