Capodanno gallipolino, si lavora sui “Pupi”

0
192

È una delle tradizioni più sentite nella città di Gallipoli, un rito folcloristico che, da sempre, accompagna la popolazione verso il nuovo anno: la cerimonia dei “Pupi”. Fantocci in cartapesta, che rappresentano l’anno vecchio, allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre vengono fatti bruciare in piazza. Un passaggio dal vecchio al nuovo, accompagnato da festeggiamenti e fuochi d’artificio. Un rito simbolico per accogliere il nuovo anno e lasciarsi alle spalle i brutti ricordi o comunque la pagine meno esaltanti di quello appena trascorso. La notte di san Silvestro è il culmine della cerimonia, ma forse non tutti sanno che la realizzazione di questi pupi impegna le associazioni preposte alla loro realizzazione, per i mesi precedenti. Il fantoccio viene costruito già da novembre e prima di essere ultimato vengono rispettate alcune fasi: la costruzione dello scheletro con assi di legno, il modellamento del pupazzo con cartone e altri materiali, la rifinitura con la cartapesta e la colorazione. 

Nella lavorazione vengono coinvolti diversi quartieri della città e diversi gruppi. Tra essi il gruppo “Riviera Nazario Sauro”, nato nel 2017 per portare avanti quest’antica tradizione prettamente gallipolina. Un gruppo giovane, composto da giovani, anzi, giovanissimi, a partire dal suo presidente, Mino Bianco, 16 anni appena: “Mi ritrovo a 16 anni a saper organizzare un evento che tanti altri, alla mia età, probabilmente  non riuscirebbero a fare, e di questo sono orgoglioso, perché mi prendo cura delle tradizioni della mia terra. Spero che questa mia passione e questa mia voglia di fare siano condivise dai miei collaboratori ( Andrea G., Mario, Daniele, Cristian, Gianni, Michele, Samuele M., Samuele C., Andrea B., Damiano). Inoltre a nome mio e a nome dello staff ringrazio tutti coloro che, ogni anno, sostengono economicamente l’evento da noi realizzato”.

Non resta che attendere l’ultimo giorno dell’anno per ammirare il lavoro di questo gruppo di giovanissimi, appassionati gallipolini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui