Piantare il futuro

0
73

Alberi per il futuro piantati  a Nardò e Veglie.

Questo il senso dell’iniziativa avviata dallo SPI CGIL di Puglia per sensibilizzare i più giovani verso le tematiche ambientali. Un abbraccio ideale fra diverse generazioni, con il coinvolgimento dei pensionati e dei bambini del I, II e III Polo Didattico di Nardò, insieme agli alunni della scuola primaria “Aldo Moro” di Veglie.

Più di mille alberi di ulivo saranno piantati, nei prossimi giorni, su tutto il territorio regionale.

In realtà, la campagna di sensibilizzazione, denominata “Piantiamo il futuro. Dagli anziani 1000 alberi per l’ambiente” è stata avviata in provincia di Lecce un paio di mesi fa. Più esattamente il 21 novembre, in occasione della Festa degli Alberi.

«L’iniziativa – spiega la Segretaria Generale dello SPI CGIL di Lecce, Fernanda Cosi – nasce per avvicinare le generazioni nel segno della ecosostenibilità e della difesa dell’ambiente. A Nardò e a Veglie abbiamo percepito un grande e rincuorante entusiasmo dei bambini nell’accettare il nostro dono. Gli alberi sono messi a dimora da studenti e anziani nei cortili delle scuole e nelle case di riposo. Abbiamo scelto gli ulivi – conclude – perché rappresentano l’identità dei pugliesi, simbolo di integrazione fra le comunità del Mediterraneo e di pace, oltreché per la loro funzione nella mitigazione dei cambiamenti climatici»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui